Le aree destinate ad Insediamenti turistici devono ritenersi edificabili

Avvertenza: questo estratto di documento fa parte dell'archivio storico di alcuni atti prodotti da ANPTES e non è aggiornato. Per la documentazione aggiornata torna alla home page del sito.

Del resto tale conclusione e' confortata dalla pacifica giurisprudenza della Corte di Cassazione.

Posto dunque che i terreni di cui trattasi saranno gravati dal vincolo espropriativo prefigurato, cio' ne pregiudichera' l'utilizzabilita' in termini turistici ed atteso che sussistono tutti gli elementi di cui sopra sintomatici e rivelatori della edificabilita' legale nei termini in cui gli stessi sono stati individuati dal citato art. 37 d.p.r. n. 327/2001, deve convenirsi sulla conclusione che il fondo in esame deve ritenersi edificabile e che allo stesso deve essere riconosciuta oggettiva edificabilita' legale.

Per i documenti aggiornati, vedi anche:

A.1 Le "trappole" in cui cadono gli espropriati
A.3 Vuoi accettare l'indennità? Le avvertenze
A.4 La tua indennità - con le norme italiane
A.5 La tua indennità - con le norme europee
A.6 Le illegittimità della procedura
A.7 Il T.U. Espropri sempre aggiornato
DATA DI VALIDITÀ: La data dell'ultimo controllo di validità dei testi è lunedì 25/01/2021.