ESPROPRIAZIONE - ANPTES TUTELA ESPROPRIATI

Diritti

A.N.P.T.ES.  Associazione Nazionale Per la Tutela degli Espropriati  Sito 1

I NOSTRI 5 SITI A DIFESA DEGLI ESPROPRIATI:

QUESTO E' IL SITO 1 -  PER GLI ESPROPRIATI   

Per sapere come reagire all'espropriazione per pubblica utilità

GLI AUTORI DEI TESTI - I RESPONSABILI - LA STRUTTURA  Autori - Fini - Struttura

INDICE GENERALE: HOME   TELEFONI - FAX - INDIRIZZI:  CONTATTI  

OLTRE 200 REFERENTI TERRITORIALI  ITALIA: REGIONI E PROVINCE

SITO 1 - PER GLI ESPROPRIATI <  Sei qui

SITO 2 - PER SPECIALISTI - TESTI PRONTI

SITO 3 - LA NOSTRA BANCA DATI GRATUITA

SITO 4 - PER I REFERENTI TERRITORIALI

SITO 5 - PER GLI STUDENTI

.

  VUOI CHIAMARCI?
   06.91.65.04.018

Segreteria Centralizzata
 Lunedì/Venerdì ore 9 - 12  / 15 - 19  

TI SERVE UN CONSIGLIO?
E' Gratuito!

 Invia una mail e telefonaci. Clicca qui:

COLLOQUIO TELEFONICO GRATUITO

  HAI FRETTA?
Vedi cosa fare, come e quando.
Scarica il nostro Vademecum

Clicca qui:  VADEMECUM GRATUITO

.

Sei qui
     > Sito 1 - PER GLI ESPROPRIATI
     > Vai all'indice della sezione C.2 fini - persone - strumenti - struttura 
  
  > VAI ALLA HOME 
 

1 - LE  LINEE GUIDA DELL'ASSOCIAZIONE

A Promuovere e diffondere lo studio e la conoscenza del Diritto dell'Espropriazione e delle norme CEDU presso gli Espropriati, i Professionisti, le Università e gli Operatori, contribuendo a formare professionisti competenti e costantemente aggiornati che possano tutelare al meglio i diritti dei cittadini.

B
 

Ricercare  in tutta Italia Professionisti già specializzati nella materia o che intendono approfondirla, (denominati Referenti Territoriali) da iscrivere agli Albi tenuti dall’Associazione, anche al fine di segnalarli, senza compensi e responsabilità, agli espropriati che ne facciano espressa richiesta.

C Consentire agli Espropriati di tutelare i propri diritti,
- quando è possibile, gratuitamente, mediante i suoi Siti internet
- o comunque, a costi accettabili ed a tariffe conosciute in anticipo.
D

Mantenere una totale indipendenza economica non richiedendo contributi, sussidi o compensi ad Enti Pubblici, sostenendosi invece con contributi privati liberi e volontari.