ESPROPRIAZIONE - COME AFFRONTARE IL CONTENZIOSO

Diritti

A.N.P.T.ES.  Associazione Nazionale Per la Tutela degli Espropriati  Sito 1

I NOSTRI 5 SITI A DIFESA DEGLI ESPROPRIATI:

QUESTO E' IL SITO 1 -  PER GLI ESPROPRIATI   

Per sapere come reagire all'espropriazione per pubblica utilità

GLI AUTORI DEI TESTI - I RESPONSABILI - LA STRUTTURA  Autori - Fini - Struttura

INDICE GENERALE: HOME   TELEFONI - FAX - INDIRIZZI:  CONTATTI  

OLTRE 200 REFERENTI TERRITORIALI  ITALIA: REGIONI E PROVINCE

SITO 1 - PER GLI ESPROPRIATI <  Sei qui

SITO 2 - PER SPECIALISTI - TESTI PRONTI

SITO 3 - LA NOSTRA BANCA DATI GRATUITA

SITO 4 - PER I REFERENTI TERRITORIALI

SITO 5 - PER GLI STUDENTI

.

  VUOI CHIAMARCI?
   06.91.65.04.018

Segreteria Centralizzata
 Lunedì/Venerdì ore 9 - 12  / 15 - 19  

TI SERVE UN CONSIGLIO?
E' Gratuito!

 Invia una mail e telefonaci. Clicca qui:

COLLOQUIO TELEFONICO GRATUITO

  HAI FRETTA?
Vedi cosa fare, come e quando.
Scarica il nostro Vademecum

Clicca qui:  VADEMECUM GRATUITO

.

Sei qui
     > Sito 1 - PER GLI ESPROPRIATI
     > Vai all'indice della sezione b.4 SE si e' costretti ad andare in giudizio 
  
  > VAI ALLA HOME 
 

1 - Quando agire in giudizio e gli argomenti da trattare

 

L'Associazione consiglia sempre di evitare il contenzioso e di produrre durante la procedura il DAP, che contiene tutte le argomentazioni giuridiche che di solito l'espropriato produce solo in giudizio.

 Il DAP, come già illustrato nella precedente Sezione B.3 ha infatti un duplice scopo:
1

portare a conoscenza dell'Amministrazione norme e sentenze che essa deve applicare per non incorrere in responsabilità al fine di chiudere tutto durante la procedura, senza andare in giudizio

2

avere già pronto il "materiale giuridico" necessario per andare in giudizio, (se non si riesce a chiuder tutto durante la procedura).

 

QUINDI
Se l'espropriato ha presentato il DAP e non si è comunque raggiunto un accordo con l'Amministrazione, l'espropriato deve solo "trasferire" il contenuto del DAP dinnanzi ai Giudici.

Se invece l'espropriato non ha presentato il DAP, dovrà predisporre la documentazione necessaria prima di andare in Giudizio.

 

 

QUANDO AGIRE IN GIUDIZIO

Prima che scadano i termini di legge.

          Attenzione a non lasciare decorrere i termini di legge; si perde ogni diritto 

Ricordiamo qui di seguito gli strumenti da utilizzare, in base all'oggetto della controversia.
IL RICORSO IN CORTE D'APPELLO - per l'indennità;
IL RICORSO AL TAR
- per il procedimento;
IL RICORSO ALLA COMMISSIONE TRIBUTARIA - per i problemi fiscali;
IL RICORSO ALLA CEDU -
per l'indennità, per il procedimento, per i problemi fiscali, per i beni non tutelati dalla legge italiana (ad. es. le attività commerciali) e, in molti casi, anche per diritti ormai prescritti ai sensi delle leggi italiane.
 

Nota
E' utile mettere in evidenza la razionalità della Giustizia Europea, che affida la soluzione di tutte le materie ad unico organo, senza costringere i cittadini ad inutili e costosi "pellegrinaggi" alla ricerca del Giudice titolare della giurisdizione per il suo caso.

 

GI ARGOMENTI DA TRATTARE

Gli argomenti da trattare in un eventuale giudizio sono quelli già ampiamente illustrati nella Sezione B.3, dedicata al DAP, cui si rinvia.

 

Qui di seguito comunque un breve riepilogo

1. Rilievo di eventuali illegittimità del procedimento
Rilevo dei vizi della procedura
2. Bene espropriato
Le sue caratteristiche economico-giuridiche
Come si deve determinare il suo valore
3. Indennità
Come deve essere determinata 

Possibilità di incassare “in acconto” l’indennità offerta e rifiutata
Come deve determinarsi l'indennità per i fabbricati,
Come deve determinarsi l'indennità per le aree agricole 
Quando un'area agricola deve essere indennizzata come area edificabile, ecc...
4. Danni
Danno da frazionamento di aree  o di fabbricati
Danno al
 bene non espropriato e/o ai soggetti non proprietari
Danno all’azienda
Danno al terzo imprenditore non proprietario colpito da espropriazione
Danno alla salute
Danno da perdita di chance - ecc…
5. Riduzioni: 
Riduzioni per mancata accettazione dell’indennità provvisoria
Riduzioni
del 25% per interventi di riforma economico-sociale
Riduzioni
per omessa o infedele dichiarazione ICI
6. Maggiorazioni:
Maggiorazioni dell’indennità spettanti a tutti gli espropriati
Maggiorazioni spettanti a singole categorie di espropriati
7. Regime fiscale
Dell'indennità e dei risarcimenti
8. Responsabilità
La responsabilità civile(come Ente)dell'Amministrazione
La responsabilità civile(personale)di Amministratori e Dipendenti
La responsabilità amministrativa (personale) erariale di Amministratori e Dipendenti
Il nuovo fondamento della responsabilità per la violazione delle norme CEDU
9. Le richieste
Le richieste avanzate dall'espropriato ed il loro fondamento giuridico.

Le richieste suggerite da un esperto della materia, cui è sempre utile chiedere un consiglio.(Spesso, infatti, gli espropriati non conoscono tutti i loro diritti e di conseguenza non li fanno valere).
10. L'elencazione puntuale delle Norme e delle Sentenze Italiane ed Europee cui è tenuta ad uniformarsi l'Amministrazione. (Oltre al TU, anche le leggi finanziarie e le norme e le sentenze CEDU, tutte reperibili gratuitamente sul nostro sito).
11. Nei casi in cui l'espropriato vuole cercare di evitare l'esproprio
L'obbligo di valutare soluzioni alternative meno costose per l'erario.