ILLEGITTIMITA' ESPROPRIAZIONE PER IRREGOLARITA'
NELLA DETERMINAZIONE DELL'INDENNITA'

Diritti

A.N.P.T.ES.  Associazione Nazionale Per la Tutela degli Espropriati  Sito 1

I NOSTRI 5 SITI A DIFESA DEGLI ESPROPRIATI:

QUESTO E' IL SITO 1 -  PER GLI ESPROPRIATI   

Per sapere come reagire all'espropriazione per pubblica utilità

GLI AUTORI DEI TESTI - I RESPONSABILI - LA STRUTTURA  Autori - Fini - Struttura

INDICE GENERALE: HOME   TELEFONI - FAX - INDIRIZZI:  CONTATTI  

OLTRE 200 REFERENTI TERRITORIALI  ITALIA: REGIONI E PROVINCE

SITO 1 - PER GLI ESPROPRIATI <  Sei qui

SITO 2 - PER SPECIALISTI - TESTI PRONTI

SITO 3 - LA NOSTRA BANCA DATI GRATUITA

SITO 4 - PER I REFERENTI TERRITORIALI

SITO 5 - PER GLI STUDENTI

.

  VUOI CHIAMARCI?
   06.91.65.04.018

Segreteria Centralizzata
 Luned́/Venerd́ ore 9 - 12  / 15 - 19  

TI SERVE UN CONSIGLIO?
E' Gratuito!

 Invia una mail e telefonaci. Clicca qui:

COLLOQUIO TELEFONICO GRATUITO

  HAI FRETTA?
Vedi cosa fare, come e quando.
Scarica il nostro Vademecum

Clicca qui:  VADEMECUM GRATUITO

.

Sei qui
     > Sito 1 - PER GLI ESPROPRIATI
     > Vai all'indice della sezione A.6 ILLEGITTIMITA' NELLA PROCEDURA 
  
  > VAI ALLA HOME 
 

7 - DETERMINAZIONE DELL'INDENNITA' DI ESPROPRIAZIONE

SI VIOLA LA LEGGE QUANDO

- In tema di di procedimento di determinazione provvisoria dell'indennità

a) Non si notifica al proprietario, per la parte che lo riguarda, con le forme degli atti processuali civili, l'elenco dei beni da espropriare con l’indicazione  le somme offerte per la loro espropriazione.

b) Non si valutano le osservazioni formulate dagli interessati, quando l'Amministrazione ha invitato a presentarle.  

c) Non si notifica al proprietario con le forme degli atti processuali civili l’atto che determina in via provvisoria la misura della indennità di espropriazione.

d) Si emette il decreto di esproprio senza aver effettuato il deposito presso la Cassa depositi e prestiti dell’indennità non concordata.

- In tema di procedimento di determinazione definitiva dell'indennità

e) In caso di mancanza di accordo sulla determinazione dell'indennità di espropriazione, l'autorità espropriante non  invita il proprietario interessato, con atto notificato a mezzo di ufficiale giudiziario, a comunicare entro i successivi venti giorni se intenda avvalersi, per la determinazione dell'indennità, del procedimento a mezzo la nomina di tecnici.

- In tema di procedimento di determinazione urgente dell'indennità provvisoria

f) Si emana il decreto di esproprio in base alla determinazione urgente dell’indennità provvisoria in mancanza di reali motivi di urgenza (o, se i motivi si affermano esistenti, con motivazione carente o contraddittoria).

g) Si emana il decreto di esproprio in base alla determinazione urgente dell’indennità provvisoria quando il numero degli espropriati non è superiore a 50 o per interventi diversi da quelli di cui alla legge 2001/443

h) Si emana il decreto di esproprio in base alla determinazione urgente dell’indennità provvisoria quando il numero degli espropriati è superiore a 50 o per gli interventi previsti dalla legge 2001/443 senza  indagini o formalità almeno di carattere generale

i) Il decreto non dà atto della determinazione urgente dell'indennità o non invita il proprietario a comunicare se la condivide entro i 30 giorni successivi all'immissione in possesso. 

l) non si comunica al proprietario, con avviso notificato con le forme degli atti processuali civili, la determinazione dell'indennità effettuata dalla commissione provinciale su richiesta dell’autorità espropriante.

SI RICORDI. Quelle qui elencate sono le norme italiane che, quando sono in contrasto con le norme CEDU, devono essere disapplicate; vengono qui riportate per completezza espositiva. Le norme CEDU sono illustrate (sinteticamente per gli espropriati e per esteso per i professionisti) nelle altre sezioni del Sito.