ESPROPRIAZIONE : INDENNITà PER FABBRICATI
PARZIALMENTE ABUSIVI

Diritti

A.N.P.T.ES.  Associazione Nazionale Per la Tutela degli Espropriati  Sito 1

I NOSTRI 5 SITI A DIFESA DEGLI ESPROPRIATI:

QUESTO E' IL SITO 1 -  PER GLI ESPROPRIATI   

Per sapere come reagire all'espropriazione per pubblica utilità

GLI AUTORI DEI TESTI - I RESPONSABILI - LA STRUTTURA  Autori - Fini - Struttura

INDICE GENERALE: HOME   TELEFONI - FAX - INDIRIZZI:  CONTATTI  

OLTRE 200 REFERENTI TERRITORIALI  ITALIA: REGIONI E PROVINCE

SITO 1 - PER GLI ESPROPRIATI <  Sei qui

SITO 2 - PER SPECIALISTI - TESTI PRONTI

SITO 3 - LA NOSTRA BANCA DATI GRATUITA

SITO 4 - PER I REFERENTI TERRITORIALI

SITO 5 - PER GLI STUDENTI

.

  VUOI CHIAMARCI?
   06.91.65.04.018

Segreteria Centralizzata
 Luned́/Venerd́ ore 9 - 12  / 15 - 19  

TI SERVE UN CONSIGLIO?
E' Gratuito!

 Invia una mail e telefonaci. Clicca qui:

COLLOQUIO TELEFONICO GRATUITO

  HAI FRETTA?
Vedi cosa fare, come e quando.
Scarica il nostro Vademecum

Clicca qui:  VADEMECUM GRATUITO

.

Sei qui
     > Sito 1 - PER GLI ESPROPRIATI
     > Vai all'indice della sezione A.4 l'indennita' norme italiane 
  
  > VAI ALLA HOME 
 

3 - FABBRICATI E AREE CON COSTRUZIONE
Parzialmente abusiva - con o senza area di pertinenza.

INDENNITA’ DI ESPROPRIO

Per la parte della costruzione realizzata legittimamente:
l'indennità è quella prevista per i fabbricati e si applica la relativa disciplina.

Per la parte della costruzione realizzata abusivamente:
l'indennità è quella prevista per le aree e si applica la relativa disciplina;  peṛ...

                                                                                                                         

PERO’ Ove sia pendente una procedura finalizzata alla sanatoria, l'autorità espropriante, sentito il comune, accerta la sanabilità ai soli fini della corresponsione delle indennità.
Se la parte abusiva è sanabile, anche questa è indennizzata con l'indennità prevista per i fabbricati; se invece non è sanabile, si applica la disciplina prevista per le aree, (solo per la parte abusiva).

 

ATTENZIONE
Accade spesso che l'autorità espropriante offra l'indennità provvisoria senza aver accertato la legittimità della costruzione e richieda poi la documentazione al momento del pagamento.

L'espropriato, prima di accettare l'indennità offerta, deve accertare se essa tiene conto o no del fatto che la costruzione è parzialmente abusiva.

Si tenga inoltre presente che, in molti casi, la CEDU dà tutela anche alle costruzioni abusive.

NOTE Relative alle norme italiane valide per questa Scheda 3.

1

Per la parte della costruzione legittimamente edificata, si vedano le note della Scheda relativa ai Fabbricati ed aree con costruzione legittimamente edificata.

2
Per la parte abusiva della costruzione
  se è sanabile  si vedano le note della Scheda relativa ai Fabbricati ed aree con costruzione legittimamente edificata.
  se non è sanabile si vedano le note delle Schede relative alle aree.

NOTE Relative alle norme CEDU valide per tutti i beni.

  Quelle qui elencate sono le norme italiane che, quando sono in contrasto con le norme CEDU, devono essere disapplicate; le norme CEDU sono illustrate nelle altre Sezioni del Sito, ma ne diamo una sintesi in questa Sezione A.4  nella successiva Scheda 10.